Amedeo Brigante Sargolini “finisher” alla 100 chilometri del Passatore

CIVITAVECCHIA – Una vittoria di altissimo significato morale oltre che sportivo, unicamente da attribuire ad una grande determinazione, quella conseguita nei giorni scorsi da Amedeo Brigante Sargolini alla 46^ edizione della “100 chilometri del Passatore”.

E’ proprio in questi termini che vogliamo evidenziare la straordinaria performance del runner civitavecchiese presente, insieme a circa 3000 concorrenti, alla più importante ultramaratona italiana.

Firenze-Faenza, passando per i comuni di Fiesole, Borgo San Lorenzo, Marradi, Brisighella, questo il tradizionale percorso che dopo 6h54’34” di gara ha legittimato leader indiscusso della manifestazione il reggiano Andrea Zambelli seguito al secondo posto dal tedesco Benedikt Hoffmann (7h04’52”) ed al terzo dal runner romano Giorgio Calcaterra (7h32’04”), grande mattatore delle 12 precedenti edizioni.

Per il runner locale, portacolori dell’Associazione Podistica Atletica Scandiano, da anni esempio di tenacia e determinazione, capace di sottoporsi giornalmente a lunghe ed estenuanti sedute di allenamento, le lancette del cronometro si sono fermate sul tempo di 15h17’12, cogliendo tra gli M50 la 258^ posizione sui 441 partenti.

“Ho raggiunto un sogno – sottolinea con orgoglio Amedeo sul suo profilo Facebook – ancora non ci credo, non riesco a metabolizzare, era iniziato per gioco ed invece eccomi al 5° passatore.”

Queste le parole di Amedeo su Facebook che, oltre a ringraziare parenti ed amici, descrive, tra sofferenza e determinazione, chilometro dopo chilometro, una prestazione che va al di là dei normali limiti umani.