Giornalista australiana arrestata in Cina

12

E’ stata formalmente arrestata la giornalista australiana di origini cinesi, Cheng Lei, fermata senza alcuna spiegazione dalla polizia nel mese di Agosto. L’accusa è di “divulgazione di segreti di stato all’estero” e se dovesse venir condannata la condanna sarebbe molto pesante. A dare la notizia è stata la Ministra degli Esteri australiana Marise Payne che ha dichiarato di essere stata informata dalle autorità cinesi dell’arresto della giornalista il 5 Febbraio. La giornalista era emigrata in Australia da bambina per tornare in Cina dove è stata assunta da una Tv pubblica nel 2012. L’arresto si inserisce in una serie di tensioni crescenti tra Pechino e Canberra che si sono acuite dopo lo scoppio del coronavirus, con richieste pressanti da parte del governo australiano di aprire una inchiesta internazionale  sull’origine del virus apparso a Wuhan. Al caso di Cheng Lei sembra collegato il rimpatrio repentino avvenuto nei mesi scorsi, con l’aiuto dei canali diplomatici, di due giornalisti australiani  fermati e interrogati dalla polizia cinese proprio riguardo alla reporter