“La statua der bacetto”

121

Da Pasquino dell’Ottimo Consiglio un nuovo sonetto dal titolo “La statua der bacetto”

Dice che ciariavremo n’artra vorta
La statua che stava a la marina
Solo che quarche cosa nun combina
Quarche cosa mesà che è annata storta.

Pare che questa nova adè più corta
Starà ner porto sopra ‘na banchina
E nun sarà nemmanco malandrina
Sarà un fijo che la madre lo conforta.

Insomma a dilla proprio chiaro chiaro
Co l’artra statua nun ciazzecca un cazzo
Nun ce sta l’infermiera e er marinaro

Nun adé arta da sembrà un palazzo
Nu sta ner centro ndo pareva un faro
Insomma nun parlamo de rimpiazzo.

‘Na cosa da strapazzo?
Nun dovemo mancaje de rispetto
Se po’ chiamà la statua der bacetto.

Pasquino dell’OC