“La mascherina”

15

Da Pasquino dell’Ottimo Consiglio un nuovo sonetto dal titolo “La mascherina”

Ce sta chi dice ch’è na prepotenza
Facce annà in giro co la mascherina
E ch’è ‘na decisione malandrina
Pe condannacce tutti all’obbedienza.

Dice pure che co la pestilenza
E’ la democrazzia che va in cantina
La dittatura è sempre più vicina,
Bisogna armasse de disubbidienza.

La libbertà seconno quarcheduno
E’ de poté infettà come je pare
E nun tené rispetto pe nessuno.

Si fosse un sentimento popolare
Ce sarebbe da di che sarvognuno
L’omo adè proprio mejo si scompare.

Pasquino dell’OC