“Er Virus”

Da Pasquino dell’Ottimo Consiglio un nuovo sonetto dal titolo “Er Virus”

Nun so uno che vo’ parla’ leggero
E dico solo quello che capisco
Cor presuntuoso io m’innervosisco
Perché me pare che nun dice er vero.

Ma sto corona me pare un mistero
Le mani tutto er giorno le pulisco
De resta’ a casa solo preferisco
A san Gennaro ho pure acceso un cero.

Eppure quanno accenno la Tivvu
Me pja ‘n’angoscia che metà me basta
Nun trovo pace e penso suppergiù

Che chi discute pare che sta all’asta
Ognuno l’asticella tira su
E la paura è chiaro me sovrasta.

Pasquino dell’OC