“Er rimpasto”

26

Da Pasquino dell’Ottimo Consiglio un nuovo sonetto dal titolo “Er rimpasto”

Stanno a impastà ‘na vorta ogni sei mesi
Nun famo manco in tempo a abbituasse
Che quelli messi lì pe’ foriclasse
Li butteno ner cesso – a èsse cortesi.

Impasta oggi e rimpasta domani
Se consuma farina tutto er giorno
E quanno che se dà ‘no sguardo attorno
Potemo solo di’: mancalicani!

Intanto la città sempre più a fonno
E’ destinata a annà si nun se frena
L’ambizioncella che fa proprio pena
De chi è quadrato e vo’ diventà tonno.

Si continua così sta tiritera
Qui sarà peggio assai de la galera..

Pasquino dell’OC