“Er mal de panza”

Da Pasquino dell’Ottimo Consiglio un nuovo sonetto dal titolo “Er mal de panza”

Cianno messo er terrore ne la testa
A forza de parlà in televisione,
Hanno creato ‘na gran confusione,
Ce sta chi parla e ce sta chi contesta.

Lo scienziato che vole arzà la cresta,
Er giornalista che co’ ostentazione
Sta sempre co’ li panni der catone,
L’opinionista ch’arza la protesta.

In mezzo a sto bailamme d’opinione
Er cittadino che nun cià bardanza
Che cerca solo rassicurazione,

Ar primo segno chiama l’ambulanza:
Pensa ar viruse senza esitazzione
E invece adè sortanto un mal de panza.

Pasquino dell’OC