“Er coppiere”

209

Da Pasquino dell’Ottimo Consiglio un nuovo sonetto dal titolo “Er coppiere”

La peggio malattia che po’ avé l’omo
Adè l’invidia e doppo l’arroganza
Tra loro due ce sta na somijanza
E chi ce l’ha npo’ esse un galantomo.

L’invidia te fa esse un poveromo
Perché adè come un sorcio ne la panza
L’arroganza te dà quella bardanza
Che te fa illude d’esse un superomo.

Se poi sti du difetti assai marvaggi
Stanno dentro a la gente de potere
Pure si cianno avuto li suffraggi

Te pijeranno sempre per sedere
Perché vorranno compensà i disaggi
De ‘na vita vissuta da coppiere.

Pasquino dell’OC