“Er buco”

18

Da Pasquino dell’Ottimo Consiglio un nuovo sonetto dal titolo “Er buco”

Chissà che rappresenterà quer buco
Nell’arbero allestito a via cencelle
Se po’ di che adè come le ciambelle
Oppure che somija a un ossobuco,

O è ‘n arco de trionfo un po’ cadùco?
Po’ limità la vista de le stelle,
Po’ esse adatto pe’ le scappatelle
(De notte di nascosto me c’imbuco)

A meno che, ciò pure sto sospetto,
Vo’ celebrà le strade cittadine
Er buco allora è er simbolo perfetto,

Dovemo ringrazià la scerta fine.
Bisognerà inserì ner gaiardetto
Li buchi, come tante candeline.

Pasquino dell’OC