“Er bene e er male”

0
173

Da Pasquino dell’Ottimo Consiglio un nuovo sonetto dal titolo “Er bene e er male”

Nun so’ n’ omo de fede, lo confesso,
Però rispetto li commandamenti
Ciò dentro ar core tutti i sentimenti
Nun vorrebbe nessuno sottomesso.

Cerco de trovà sempre er compromesso:
Difronte a posizzioni differenti
Ciò insofferenza verso li saccenti
Che a chi è diverso vonno fa’ er processo.

Però m’hai da spiegà co’ precisione
Perché dev’esse invece naturale
Ch’avennoce ‘na propria convinzione

Quarcuno me vo’ impone er bene e er male.
Io vojo rispettalla l’opinione
Ma pe tutti dev’esse tale e quale.

Pasquino dell’OC

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY