“Cantilena del Primo Maggio”

Da Pasquino dell’Ottimo Consiglio un nuovo sonetto dal titolo “Cantilena del Primo Maggio”

E’ passato er primo maggio
Ma il lavoro adè un miraggio
Pò trovallo solo er paggio
Ch’è disposto a renne omaggio

A chi cià da dà er foraggio.
Ma ce vole un bel coraggio
Perché quello te tiè ostaggio
E te fa pagà er pedaggio.

Pensavamo che er progresso
A chi è stato sempre oppresso
Je potesse dà un accesso
Pe nun vive sottomesso

Mentre invece proprio adesso
Poi vedè quer ch’è successo:
Chi va sempre più in regresso
Chi va avanti e cià l’eccesso.

Er divario assai aumentato
Oramai spropositato
Nun pò esse immaginato
Perché manco mai c’è stato.

Pasquino