Un’apparecchiatura radiologica all’avanguardia per la Asl Roma 4

212

CIVITAVECCHIA – La Asl Roma 4 si è aggiudicata il “Multitom Rax”, una apparecchiatura radiologica robotizzata che rappresenta un’eccellenza a livello mondiale nel suo settore. L’azienda sanitaria cittadina è stata la prima in Italia ad aggiudicarsi la suddetta apparecchiatura e l’unica nella Regione Lazio.

Le caratteristiche di Multimom Rax lo rendono un apparecchio all’avanguardia:

1) imaging di ampie porzioni corporee (e.g. colonna vertebrale in toto), con una minor mobilizzazione del Paziente e una diagnosi più rapida.
2) è dotato inoltre di una tecnologia che permette l’allineamento automatico di fonte radiogena e detettore alla corretta distanza focale; ciò riduce al minimo gli errori di esposizione fornendo immagini più nitide per diagnosi più accurate.
3) E’ inoltre dotato di algoritmi specifici di riduzione della dose radiante pensati per lo studio di Pazienti pediatrici e per lo studio delle protesi ortopediche.
4) Facilità dell’esecuzione dell’indagine radiologica in Pronto Soccorso, in quanto una volta posizionato la paziente il sistema le ruota attorno adattando il sistema tubo-detettore alla proiezione da eseguire; la consolle comando inoltre consente tramite una tecnologia molto avanzata della robotica, di posizionare in maniera molto preciso il sistema senza mai toccare il paziente politraumatizzato abbattendo in maniera sensibile i tempi di esecuzione dell’indagine radiologica.
5) Centratura a raggio laser e l’auto-posizionamento del sistema in base all’organo ed alla proiezione da eseguire.
6) Possibilità di eseguire gli esami radiologici ambulatoriali e di Pronto Soccorso su tutte le tipologie di paziente senza spostamento degli stessi per l’acquisizione delle immagini radiografiche in varie proiezioni.

La direzione aziendale della Asl Roma 4 si congratula con la UOC Provveditorato per il grande lavoro svolto nell’acquisizione di questa apparecchiatura. “Ciò dimostra – si legge in una nota della Asl – che nonostante l’emergenza Covid, il nostro lavoro di squadra non si è mai fermato, e che questa azienda può sempre contare su preziosi e instancabili professionisti”.