La Asl: “Stiamo facendo di tutto per dare informazioni più dettagliate possibile”

0
232
Jpeg

CIVITAVECCHIA – La Direzione aziendale della Asl Roma 4 interviene in merito ad alcune incongruenze sui dati relativi ai contagiati di coronavirus diffusi nella giornata di martedì 31 marzo e per fare chiarezza su alcuni aspetti e quesiti sollevati anche dal nostro giornale.

Relativamente all’incongruenza dei dati riscontrati nella giornata dell’altro ieri, la Asl precisa che è stata dovuta “all’aver calcolato nelle schede di comunicazione alla regione 7 croceristi attraccati al porto di Civitavecchia”. “I 7 croceristi – prosegue la nota della Asl – non sono stati annoverati nel calcolo complessivo dei comuni nella comunicazione istituzionale di ieri, perchè non gravano su nessun comune del territorio della Asl Roma 4. Si tratta di persone che si trovano sulla nave e vengono comunicate e prese in carico dall’Usmaf e non dalla Asl Roma 4. Si tratta semplicemente di un errore da parte nostra nell’aver trasmesso una scheda in più. Errore che abbiamo corretto nella comunicazione del dato sia alla stampa che sui nostro social”.

“Ogni giorno – continua la nota – la Asl mette in campo le sue forze per fronteggiare il contagio da Covid 19, coadiuvata da una cabina di regia regionale che ci affianca e sostiene in ogni decisione. Per analizzare i focolai che si sono verificati presso il reparto di medicina e presso la RSA Madonna del Rosario si sta istituendo una commissione di esperti, formata anche da specialisti esterni, per studiare e analizzare le cause degli avvenuti contagi. Per quanto riguarda la possibilità da parte della Asl di effettuare tamponi sul personale infermieristico che fa servizio domiciliare, il dipartimento di prevenzione sta chiedendo in queste ore la lista di nominativi alla direzione del Cad per poter programmare i tamponi”.

“Per i tamponi al personale delle RSA – conclude la nota – si inizierà già domani ad effettuarli a Manziana, e si sono già programmati i tamponi per Ladispoli, Trevignano, Civitavecchia e il distretto 4. Per quanto riguarda i tamponi già effettuati nei territori dei comuni, si fa presente che sono già stati fatti più di mille tamponi solo sul territorio e che il Dipartimento delle Professioni sanitarie sta lavorando incessantemente per eseguirli”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY