Dalla Regione via libera per la nuova radioterapia dell’ospedale San Paolo

CIVITAVECCHIA – “Il nucleo di valutazione regionale ha approvato, con prescrizioni, lo studio di fattibilità per la nuova radioterapia all’ospedale San Paolo di Civitavecchia”. Lo rende noto la presidente della commissione Attività produttive e Sviluppo economico del Consiglio regionale del Lazio Marietta Tidei (Italia Viva), che commenta: “È un passo in avanti importante, che riconosce e premia un lavoro che ha visto unito tutto il territorio e che finalmente si concretizzerà in un risultato concreto per i cittadini. L’accesso alla radioterapia, infatti, allarga il perimetro dell’assistenza sanitaria e permetterà ai cittadini di usufruire di un servizio importante direttamente sul territorio dove vivono. Voglio esprimere il mio ringraziamento più sentito all’assessore alla Sanità Alessio D’Amato, che ringrazio per la sensibilità nei confronti del territorio, e alla Direzione generale della Asl territoriale per l’impegno profuso in questi mesi con l’obiettivo di portare avanti un progetto da 8,3 milioni di euro. Il segnale che arriva oggi conferma l’impegno della Regione per rafforzare la sanità sul territorio e sono fiduciosa che questo impegno proseguirà con slancio e concretezza anche in futuro”.

Soddisfazione viene espressa anche dal Consigliere regionale del PD, Emiliano Minnucci: “E’ il premio per il grande lavoro che quotidianamente svolge l’assessore regionale alla Sanità D’Amato. A lui vanno i miei complimenti, si tratta infatti di un investimento importante, di circa 8,3 milioni di euro per creare un servizio a disposizione di tutti gli utenti della Asl Roma 4 e va ad ampliare l’offerta dell’ospedale San Paolo di Civitavecchia. Ora è fondamentale che la filiera istituzionale lavori all’unisono per accelerare il più possibile l’iter necessario a finalizzare l’opera.”

Per il Consigliere regionale del M5S, Devid Porrello, invece, “si tratta di un grosso passo in avanti per il miglioramento del servizio sanitario sul nostro territorio, grazie ad un importante finanziamento di 8,3 milioni di euro da parte della Regione Lazio: come già detto pochi mesi fa, in occasione dell’impegno pubblico che prese l’assessore regionale D’Amato, il fenomeno del pendolarismo della cura è un tristissimo fenomeno da debellare e tutta la comunità non potrà mai ringraziare abbastanza l’ADAMO per lo straordinario lavoro che svolgono. Concordo con l’assessore regionale: ora tutte le istituzioni coinvolte dovranno velocizzare al massimo l’iter autorizzativo. Il territorio non può permettersi di perdere tempo su un tema delicato come questo”.

Infine il commento del Sindaco Ernesto Tedesco: “Accolgo con soddisfazione la notizia dell’ok allo Studio di fattibilità per il reparto di radioterapia all’ospedale San Paolo. Si tratta di un traguardo che come territorio aspettiamo da tempo. Seguiremo con attenzione le tappe che ci separano dal poter dotare il territorio di un servizio fondamentale per l’utenza. Ringraziamo quindi la Asl Rm 4 e la Regione Lazio, la Fondazione Cariciv, l’Associazione Adamo e tutti quanti stanno partecipando al percorso: il lavoro di squadra paga!”.