A Viterbo si discute di sicurezza alimentare e tutela del made in Italy

568

VITERBO – CNA Associazione di Viterbo e Civitavecchia informa che, giovedì 20 marzo, alle ore 16 nella Sala Conferenze Camera di Commercio (in Via Fratelli Rosselli 4), si terrà un convegno su “Le novità nell’etichettatura dei prodotti alimentari e gli strumenti per la lotta alla contraffazione”.

A partire dal 13 dicembre 2014 infatti, non ci saranno più deroghe per l’adeguamento al regolamento (UE 1169/2011) varato dalla Commissione Europea per armonizzare le norme vigenti nei diversi Paesi dell’Unione in materia di etichettatura degli alimenti. Una bella novità per tutte le imprese di produzione del comparto alimentare, compresi i piccoli artigiani. L’etichetta che accompagna il cibo dovrà indicare con correttezza i principi nutritivi e il relativo apporto calorico, la presenza di allergizzanti e la scadenza. Informazioni, tutte, da riportare con un preciso carattere tipografico. Su questa importante riforma europea si discuterà durante il convegno e, avendo al centro il tema della sicurezza alimentare, si farà inoltre il punto anche sugli strumenti a disposizione per la lotta alle contraffazioni, a tutela del patrimonio agroalimentare made in Italy.

Dopo il saluto di Fabio Capponi, presidente territoriale di CNA Alimentare, e l’introduzione di Marina Maggini, consulente dell’Area Igiene degli Alimenti di CNA Sostenibile, che illustrerà nei dettagli il regolamento, prenderanno la parola il capitano Massimo Minicelli, del Gruppo Carabinieri per la Tutela della Salute, il capitano Lia Segatto, comandante della Compagnia della Guardia di Finanza di Viterbo, Davide Miggiano, direttore dell’Ufficio Dogane di Civitavecchia, Carlo Ranucci, commissario capo del Corpo Forestale dello Stato, responsabile del Nucleo Agroalimentare di Viterbo, e Federica Ghitarrari, vicesegretario vicario della Camera di Commercio di Viterbo. I lavori, coordinati da Luigia Melaragni, segretaria della CNA di Viterbo e Civitavecchia, saranno conclusi da Gabriele Rotini, responsabile nazionale di CNA Alimentare.