Tidei: “Proteste dei pendolari legittime, serve il massimo impegno”

ROMA – “Il problema del sovraffollamento dei treni per i pendolari è serio e concreto: merita, pertanto, un’attenzione particolare e il massimo impegno possibile per ridurre i disagi dei passeggeri”. Lo dichiara il Consigliere regionale Marietta Tidei, che definisce “legittime” le proteste dei Comitati per i pendolari.

“Mi sono attivata subito per chiedere un incontro con l’Assessore regionale ai Trasporti Alessandri in modo da ottenere quanto prima un incontro per affrontare questo tema con la massima tempestività – afferma l’esponente del Pd – La stagione estiva e il conseguente affollamento del porto di Civitavecchia impatta in maniera evidente sul traffico dei pendolari, a cui deve essere garantita la possibilità di spostarsi verso Roma in condizioni dignitose. È tuttavia giusto sottolineare che la richiesta di un nuovo collegamento da Civitavecchia alle ore 8.20 è stata consegnata alla Regione solo a novembre 2017 e Trenitalia ne sta verificando ancora la fattibilità: questo per evitare inutili e pretestuosi scaricabarile sulla Regione, come qualcuno in questi ultimi mesi ama fare per non assumersi le proprie responsabilità. La Regione, inoltre, sta lavorando attivamente con Trenitalia, Rfi e ministero dei Trasporti per tentare di risolvere definitivamente i disagi. Sono sicura che questo lavoro porterà a risultati concreti e proficui per i pendolari”.