“Passeggiata ecologica” a Tarquinia tra marmitte e carcasse di biciclette

108

TARQUINIA – Domenica mattina di pulizie per Fare Verde Tarquinia. L’associazione ambientalista, già protagonista di altre iniziative di sensibilizzazione legate all’educazione ambientale, ieri, domenica 13 settembre 2020, è scesa di nuovo in campo con la prima delle “passeggiate ecologiche” in programma.

I volontari e i cittadini hanno ripulito il parcheggio di Barriera San Giusto, le aiuole che costeggiano le mura castellane e la scalinata della circonvallazione Cardarelli, il parcheggio della scuola media Luigi Dasti e il Bucone.

Raccolti ben 10 sacchi di immondizia in 2 ore, 50 tra bottiglie di birra e bottiglie di plastica, una decina di mascherine, quaranta tra pacchetti di sigarette e sacchetti di patatine, numerose lattine, un paio di ciabatte infradito, polistirolo, carta e plastica di ogni genere. Inoltre, sono stati trovati e segnalati alcuni rifiuti particolari: una grossa marmitta, il vetro di un finestrino e la carcassa di una bicicletta abbandonata davanti alla Sala esposizioni Lawrence.

“Le operazioni di pulizia promosse da Fare Verde – dichiarano Silvano Olmi e Manuel Catini, ideatori dell’iniziativa- sono l’occasione per informare e sensibilizzare i cittadini sulla necessità di ridurre l’enorme quantità di rifiuti che invade le vie, i giardini pubblici, le strade e i parcheggi delle nostre città. Ridurre, recuperare, riciclare e riutilizzare i rifiuti sono gli obiettivi di una società sana, dove i rifiuti non devono essere abbandonati, gettati in discarica o peggio inceneriti, ma inseriti in una economia circolare. Difendere le città dall’invasione dell’immondizia è un dovere verso la Natura e verso noi stessi.”

Ringraziamo tutti i partecipanti e ricordiamo che il prossimo appuntamento con le “passeggiate ecologiche” di Fare Verde è previsto per Ottobre in una data che sarà comunicata prossimamente.