“Il dialetto è servito”: quando le culture si incontrano a tavola

CIVITAVECCHIA – “Il Dialetto è servito” è il titolo dell’originale iniziativa che avrà luogo sabato 27 gennaio, proposta quest’anno dalla Pro Loco cittadina in adesione alla Giornata nazionale del dialetto e delle lingue locali istituita nel 2013 dall’UNPLI quale soggetto accreditato dall’UNESCO come consulente del Comitato Intergovernativo previsto dalla Convenzione per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale.

Una vera e propria festa che avrà come protagonista assoluto il connubio tra la lingua Civitavecchiese e quella Sarda e i piatti tipici e tradizionali delle due culture. Durante la cena, infatti, verranno raccontati aneddoti, declamate poesie e sonetti, nonché canti e stornelli.
La serata si svolgerà con la collaborazione della Sarda Domus presso il Ristorante Dolce & Salato in Piazza Fratti e avrà Carlo De Paolis come ospite d’onore.

“Anche quest’anno la Pro Loco di Civitavecchia non ha voluto mancare all’appuntamento con il Dialetto – afferma la Presidente Maria Cristina Ciaffi  Il dialetto e le lingue locali portano con se la storia e la tradizioni dei nostri territori; sono certamente la lingua delle emozioni ma anche quella della famiglia, un patrimonio che l’Associazione intende tutelare e valorizzare”.