Cerveteri. 1.800 nuovi alberi nel Comune grazie all’impegno di E.ON

242

CERVETERI – Si è concluso l’intervento di forestazione che vede protagonista il Comune di Cerveteri, sostenuto da E.ON e realizzato grazie al supporto tecnico di AzzeroCO2.

La piantumazione dei circa 1.800 alberi rientra nell’ampio progetto di riqualificazione urbana “Boschi E.ON” che l’azienda di energia porta avanti su territorio nazionale dal 2011 e che, fino a ora, ha permesso di mettere a dimora già 83.000 alberi in 26 aree selezionate in Italia, facendone uno dei più rilevanti progetti di forestazione mai portati avanti da un’impresa privata.

Il progetto per il Comune di Cerveteri, promosso da E.ON e fortemente voluto dall’Amministrazione comunale, ha lo scopo di migliorare le condizioni ambientali di alcune zone urbane importanti per il territorio, come parchi pubblici, scuole, zone frequentate dalle famiglie ma anche zone più periferiche, per le quali è precisa volontà dell’Amministrazione porre in essere tutte quelle azioni per valorizzarle e riqualificarle, grazie alla messa a dimora di specie arboree e arbustive autoctone che potranno integrarsi al meglio con le condizioni climatiche del luogo. In particolare, si è scelto di intervenire in alcune aree dislocate sulla fascia costiera e altre nell’entroterra tra le quali: Via Settevene Palo Nuova altezza Campo Sportivo Comunale, Parco Marco Vannini (ex Parco Caerelandia), Parco della Legnara e Parco Paolo Borsellino.

In questi anni abbiamo svolto un lavoro continuo per sensibilizzare la Cittadinanza e in particolar modo i più giovani sulle tematiche ambientali – ha dichiarato l’Assessora alle Politiche Ambientali del Comune di Cerveteri Elena Gubetti – proprio alcune settimane fa abbiamo dato vita alla prima “marcia degli alberi” della nostra città, una manifestazione a cui tenevo in modo particolare e che ha visto la partecipazione di tante realtà associative e famiglie. Con l’occasione ci tengo a ringraziare il nostro Dirigente Area V Ingegner Claudio Dello Vicario e tutto il personale dell’ufficio ambiente che anche in questa circostanza, con professionalità e puntualità mi ha affiancato in tutto l’iter progettuale”.

Grazie ad E.O.N e ad AzzeroCO2 abbiamo arricchito in una maniera davvero importante il patrimonio arboreo della nostra città e di quelle aree verdi del nostro territorio che vogliamo valorizzare e far diventare un vero e proprio punto di ritrovo per i nostri concittadini – ha aggiunto il Sindaco Alessio Pascucci – già in maniera autonoma, come Amministrazione, in questi anni abbiamo piantumato davvero un numero importante di alberi, circa 500. Con questo progetto continuiamo nella stessa direzione. Un progetto che punta a far diventare sempre più numerosi gli spazi verdi a disposizione della città”.

Per garantire la biodiversità del progetto e il suo rapido attecchimento sono state utilizzate diverse specie: il Leccio, l’Orniello, l’Acero campestre, l’Olmo minore, il Pioppo bianco, la Sughera, la Roverella, l’Albero di Giuda e il Carpino bianco. Si tratta di specie selezionate per la loro robustezza, la resistenza all’inquinamento e che, crescendo contribuiranno, a ridurre la concentrazione di CO2 nell’aria.

“I nuovi 1800 alberi per il Comune di Cerveteri accrescono il nostro progetto Boschi E.ON, che portiamo avanti con orgoglio, grazie al contributo dei nostri clienti e all’impegno delle Amministrazioni Comunali, che condividono con noi questa importante missione”, ha dichiarato Davide Villa, Chief Marketing Officer di E.ON Italia. “#odiamoglisprechi, la nostra campagna di sensibilizzazione verso la tutela dell’ambiente e verso un consumo consapevole delle risorse, è la missione che ci guida quotidianamente nella promozione di comportamenti virtuosi e che vogliamo condividere con tutti i cittadini” conclude Villa.  

Boschi E.ON è ad oggi la più grande iniziativa di piantumazione realizzata da un’unica azienda sul territorio italiano e ci vede da anni in prima linea con l’obiettivo di portare benefici concreti alla comunità locali attraverso la riqualificazione di zone urbane e a vocazione turistica o ad elevata frequentazione.” – Ha dichiarato Sandro Scollato, Amministratore Delegato di AzzeroCO2 – Siamo convinti che la fruibilità e il mantenimento delle aree verdi siano condizioni necessarie per offrire ai cittadini isole di benessere e occasioni di condivisione di valori.”