Vertice tra istituzioni al COI per affrontare le emergenze

CIVITAVECCHIA – Si è tenuta ieri, presso il COI di Civitavecchia, una riunione alla presenza di esponenti della Prefettura, della Regione Lazio, della Città Metropolitana, dei Comuni coinvolti e del coordinatore dell’unità di crisi.

Il COI-COM 16 è stato definito un centro di eccellenza per funzionalità e tecnologia da parte dei presenti.
La Regione Lazio ha illustrato le proprie attività in fase ordinaria e di emergenza; il dirigente della Città Metropolitana ha illustrato i settori e le proprie competenze dopo la modifica dell’ente, ex Provincia.
“Si è avuta una ampia discussione e confronto – riferisce una nota di Palazzo del Pincio – su diversi punti tra le strutture operative che sono impegnate giornalmente nella prevenzione e soccorso sul territorio del COI-COM 16: importante l’intervento dei Vigili del Fuoco e dei sindaci di Civitavecchia e Tolfa sulle esperienze avute nell’interfaccia fra i vari attori chiamati in causa in un’emergenza, come nel caso degli incendi avvenuti nei mesi passati, e sulle difficoltà che si hanno a causa di mezzo e attrezzature non sempre moderne. Si è parlato anche dei piani di emergenza che devono essere condivisi con tutti coloro che saranno impegnati nei soccorsi, anche in ambito portuale. Molto è stato fatto dal COI Civitavecchia che insieme al volontariato dei gruppi comunali ed associazioni, sia di Protezione Civile sia del settore sanitario del comprensorio. Questi stanno portando avanti alcune procedure comuni tra loro, come il coordinamento su emergenze che vede l’attivazione del volontariato del COI-COM ed i dirigenti regionali hanno sottolineato l’importanza dei Centri Operativi Comunali ed Intercomunali, e sempre più spesso saranno queste ultime strutture ad interfacciarsi con le sale operative centrali”.

Poi il Coordinatore dell’Unità di Crisi ha illustrato le tecnologie del centro operativo e le predisposizioni anche di sistemi satellitari militari, alla presenza anche del reparto di eccellenza dell’Esercito Italiano nelle telecomunicazioni, sui protocolli delle comunicazioni radio con i COC, e con i prossimi obiettivi che Civitavecchia sta portando avanti, con cucina mobile e laboratorio, mezzo PCA-UCL e shelter docce e bagni.

E importante avere riunioni su argomenti così delicati – afferma il Sindaco di Civitavecchia Antonio Cozzolino – affinchè si arrivi tutti preparati alla fase dell’emergenza, che come sappiamo è sempre dietro l’angolo e spesso causata da gesti sconsiderati di alcuni, come nel caso degli incendi dolosi della scorsa estate. L’organizzazione e la prevenzione sono due aspetti fondamentali che grazie a queste riunioni migliorano sempre di più. Nella riunione ho chiesto ai dirigenti della Protezione Civile della Regione Lazio di dotare il nucleo cinofilo del Gruppo Comunale di un mezzo per il trasporto delle unità e dei loro conduttori, anche in considerazione dell’ottimo lavoro e l’impegno costante che questi volontari mettono ogni giorno per mantenere allenati e professionali i cani. Il mio ringraziamento al coordinatore dell’unità di crisi Valentino Arillo e a tutti i volontari che collaborano quotidianamente con lui: Civitavecchia vi è grata per quanto fate per la sicurezza della comunità”.