RenOils e S.E. Port: “Insieme per la salvaguardia delle acque del Mare”

463

CIVITAVECCHIA  – Presentato oggi a Civitavecchia un accordo che eviterà la dispersione degli oli e grassi animali e vegetali esausti in mare offrendo alle navi scalanti il porto di Civitavecchia e ai comuni limitrofi di essere parte di un virtuoso processo di economia circolare

Renoils,Consorzio Nazionale di raccolta e recupero oli e grassi vegetali e animali esausti, e S.E. Port, società che gestisce i servizi ecologici portuali nel Tirreno centro settentrionale, hanno presentato questa mattina presso la Roma Cruise Terminal, uno dei principali terminal crocieristici presso il Porto di Civitavecchia, i contenuti del Protocollo di intesa per la raccolta e l’avvio a riciclo degli oli e grassi animali e vegetali esausti prodotti nelle navi e nei porti.

L’accordo è stato firmato dal Presidente del Consorzio RenOils Ennio Fano e dal Presidente S.E. PortGiancarlo Russo lo scorso 6 novembre, con l’obiettivo principale di avviare azioni concrete e congiunte per la salvaguardia delle acque del mare. Alla conferenza stampa di presentazione presenti, tra gli altri, Ennio Fano, Presidente Consorzio RenOils; Giancarlo Russo, Presidente S.E. Port; John Portelli,Direttore GeneraleRoma Cruise Terminal; Giancarlo Russo, Presidente S.E. Port; Ernesto Tedesco, Sindaco di Civitavecchia.

RenOils, attraverso la rete dei suoi associati, garantirà un corretto percorso per il riciclo e il riutilizzo di un rifiuto che rientrerà nel ciclo produttivo, si impegna a consegnare gratuitamente a S.E.Port. le attrezzature necessarie per il corretto conferimento degli oli e grassi animali e vegetali esausti da parte degli utenti e a raccogliere e ad avviare a recupero tali rifiuti, garantendone la valorizzazione. 

S.E. Port diventerà il punto di riferimento per la raccolta di oli e grassi delle navi scalanti il porto di Civitavecchia e garantendo un servizio per i comuni limitrofi alle aree portuali.

L’accordo si inserisce all’interno dei programmi nazionali per l’attuazione e lo sviluppo dell’economia circolare e costituisce un esempio concreto di buone pratiche ambientali per tutti i porti italiani e per le grandi compagnie di navigazione.

 “Questa partnership è una punta di diamante per il nostro Consorzio – dichiara il Presidente del Consorzio RenOils Ennio Fanoperché il mare è uno degli ambienti più esposti all’inquinamento e i porti sono da sempre infrastrutture chiave, anche dal punto di vista della raccolta dei rifiuti. Contribuire a migliorare la situazione, raccogliendo e riciclando oli e grassi e salvaguardando ambiente, salute umana e nuova economia, è un motivo d’orgoglio per me e per tutti i soci Renoils”.

Giancarlo Russo, Presidente S.E. Port esprime la sua soddisfazione per la firma di questo accordo che “Rappresenta un momento di ulteriore crescita per la S.E.Port. e di ampliamento del servizio già reso all’interno dell’ambito portuale. Inoltre, ci auguriamo nell’immediato futuro di poter effettuare questo servizio anche al di fori dell’ambito portuale, così da perseguire l’obiettivo di concretizzazione di una relazione sinergica tra Autorità di Sistema Portuale ed Amministrazione Comunale, tale da favorire il processo di integrazione fra Porto e Città”.