Pubblicato l’avviso pubblico “Civitavecchiadamare” Estate 2014

286

CIVITAVECCHIA – E’ stato pubblicato nella sezione “Avvisi Pubblici” del sito istituzionale del Comune di Civitavecchia l’avviso pubblico per la realizzazione della manifestazione “Civitavecchiadamare” che si terrà dal 4 al 24 agosto alla marina.
L’avviso mira a reperire un “soggetto gestore” che si faccia carico dell’organizzazione dell’intera manifestazione, prevedendo da un lato appuntamenti culturali di diverso tipo (teatrali, musicali, incontri letterari, conferenze, arte, musica, danza, spettacoli per bambini) e dall’altro anche spazi dedicati alla ristorazione e al posizionamento di mercatini ed esposizioni.
In particolare è prevista la progettazione di un’area spettacolo adeguata agli eventi proposti, pertanto comprensiva di palco e service audio e luci, la realizzazione di un programma completo di eventi di almeno 15 serate ad ingresso libero, un’area ristoro con tavoli e sedie per tutta la durata della manifestazione, una zona dedicata a mercatini ed esposizioni che siano in tema con la manifestazione che si intende svolgere e che contempli metodi di assegnazione degli spazi che dia priorità alle imprese locali, oltre che di un piano economico e uno di comunicazione.
Il Comune per parte sua concorrerà dando un pieno supporto organizzativo e burocratico, oltre che economico, facendosi carico dei costi del canone demaniale per l’occupazione dell’area.
Le manifestazioni d’interesse da parte dei partecipanti, che dovranno essere presentate entro le ore 12 del 17 luglio, dovranno essere redatte su un modulo anch’esso scaricabile dal sito internet e corredato da tutta la documentazione prevista dall’avviso.
“Sono consapevole delle difficoltà che incontreranno i promotori di eventuali progetti relativi agli eventi estivi – ha affermato l’Assessore D’Antò – ed è per questo che intendo garantire in prima persona che da parte dell’Amministrazione ci saranno il massimo del supporto e della collaborazione. Il mio auspicio è che diverse realtà del settore si uniscano in un progetto congiunto che permetterà di affrontare in modo migliore la realizzazione dell’intero programma. Perché come in ogni cosa l’unione fa la forza.”