International Tour Film Festival, tutti i premiati

CIVITAVECCHIA – Il variegato percorso dell‘International Tour Film Festival, che ha toccato le principali città del Lazio e si è arricchito, quest’anno, con la partecipazione alla 78.ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, è arrivato alla tappa conclusiva per l’Italia. L’appuntamento del 3 ottobre a Civitavecchia ha chiuso una fortunata edizione, la decima, partita il 29 settembre con un Galà di Apertura ricco di ospiti, e proseguita tra vari eventi di cinema, arte, cultura, moda e un pizzico di glamour.
I riflettori della finale si sono accesi già nel tardo pomeriggio con un super ospite: Dacia Maraini che ha presentato il suo ultimo libro “Una rivoluzione gentile” e visitato la mostra fotografica, curata da Tiziana Giuliani e Daniela Sisti , “Viaggio nella memoria” nella quale la stessa scrittrice Premio Campiello è protagonista in un raro scatto insieme al collettivo femminista locale.
Sempre alle 18, il festival organizzato dallo storico patron Piero Pacchiarotti, ha rivelato tutta la sua connotazione internazionale con la presenza del regista e sceneggiatore Veit Helmer, arrivato direttamente da Berlino per presentare una rassegna di suoi celebri cortometraggi e per premiare l’iraniano Ali Asgari, vincitore con il suo “Witness” della sezione fiction.
Alla stessa ora, Dacia Maraini e il poeta Elio Pecora, hanno proclamato i vincitori de “Un mare di libri”, concorso letterario di ottimo livello, organizzato da Marina Marucci e presentato dalla stessa con la giornalista Barbara Carrer.
Questo viaggio nell’incantato mondo del cinema e della cultura, è terminato con uno scoppiettante Galà di Chiusura, presentato da Anastasia Vasylieva e Simone Gallo, alla presenza delle autorità e di un parterre di super ospiti legati al mondo del cinema, dell’informazione e della cultura.
Nel corso dell’ evento, l’attrice Giuditta Saltarini, moglie dell’indimenticato Renato Rascel, è stata insignita del ITFF Special Award, lasciando poi il palco alla premiazione del regista Salvo Spoto e dello Chef Bruno Barbieri (in videomessaggio) per il film fuori concorso “Sosia -La vita degli altri”.
Riconoscimenti anche per lo scrittore Federico Moccia e il premio Oscar per la fotografia Blasco Giurato. Ma è stata, soprattutto, la serata della premiazione dei vincitori del Festival: Miglior Lungometraggio a “El arte de volver” di Pedro Collantes (Spagna, 2020), Miglior Documentario a “Dajla: cine y olvido” di Arturo Dueñas (Spagna, 2020) e Miglior Animazione a “Only a Child” di Simone Giampaolo (Svizzera, 2020). E ancora: Premio della Critica 2021 a “Alice e il Paese che si meraviglia” di Giulia Grandinetti (Italia, 2020), per terminare con “Humans of Emilia Romagna” di Valerio Frattini e Nicoletta Mongardi (Italia, 2021) come Miglior Turismo 2021. Al termine la Cena di Gala a cura dello chef Ugo Patierno.

Di seguito invece l’elenco premiati degli eventi collaterali

Concorso Videoversi 3^Edizione

1. Voglio essere folle di Francesco Madonna
2. Glorioso Muro o l’Orgoglio di Aurora Garofolo
2 exequo Squarcio nel presente di Vittorio Cortese

Concorso Articolo 4 della Costituzione Italiana

1) Migliore opera assoluta
L’impresa socialmente responsabile: a che punto siamo in Italia? di Andrea Zaimbri – ISIS Marco Polo-Cattaneo (Cecina)
2) Seconda opera classificata
36 Libera e dignitosa di Melody Navarro Leon – IPSEOASC De Carolis (Spoleto)
3) Terza opera classificata
I ragazzi spiegano l’Articolo 4 della Costituzione di Sara Pagliari – ITET Bramante Genga (Pesaro)

Premio Speciale APIDGE
Sicurezza nei luoghi di lavoro di Emma Perino Giono Vigna – I.I.S. “G. Cena” (Ivrea)
Concorso: ITFF Un Mare di Libri

*Sezione Romanzi storici*
1. La variabile nascosta di Gianfranco Manes
2. Ad un passo da Provenzano. Una storia nascosta nella trattativa Stato mafia di Giampiero Capala’
2. exequo Hortensia di Lucia Colleone

*Sezione saggi cinematografici*
1. L’Italia del cinema 60/90 di Domenico Palattella
2. Avventuroso cammino del cinema italiano di Carlo Vitti
2 exequo. E’ stata Roma – La criminalità capitolina dal “poliziottesco” a Suburra di Matteo Santandrea

Il tutto in attesa di partire per un tour internazionale che porterà l’amore per il cinema nelle più importanti città del mondo.

Il Festival è organizzato da Civitafilm in collaborazione con Publishare Consulting di Andrea Stranieri e gode dei patrocini di MIC, Regione Lazio, Comune di Civitavecchia. Main sponsor è ENEL.