Due giorni di iniziative con “La macchina del Tempo” per ricordare il bombardamento del 14 maggio 1943

CIVITAVECCHIA – In occasione del 79°anniversario del primo degli oltre ottanta bombardamenti su Civitavecchia ad opera degli anglo americani avvenuto, il 14 maggio 1943, La Macchina del Tempo di Civitavecchia presenta una serie di eventi per ricordare non solo questa drammatica data ma soprattutto l’evento traumatico ed iconico che è ne scaturito e in che modo ha condizionato la vita dei civitavecchiesi, con tutte le difficoltà a ritrovare un senso per sopravvivere.

Si inizia Venerdì 13 Maggio alle ore 21.00 a Piazzetta Santa Maria in zona Corso Marconi, raccontando, attraverso immagini, documenti e filmati d’epoca “La Prima Strada, la Chiesa Templare di Santa Maria e il Convento dei Padri domenicani” con l’architetto Francesco Correnti ospite d’eccezione.

Si prosegue poi sabato 14 Maggio, dalle 17.00 alle 20.00 con la presentazione in anteprima al pubblico della splendida sala multimediale polivalente “La Memoria Ritrovata” sita Via Piave 3, accanto al museo virtuale della “Macchina del Tempo” della mostra sui bombardamenti sofferti dalla nostra città durante la Seconda Guerra Mondiale come le straordinarie foto di Armando Ornella Blasi, civitavecchiese e fotografo di guerra e curata dall’Associazione Cinefotografica di Civitavecchia.

La sera dello stesso giorno, alle ore 21:00, sarà infine proiettato a Piazza Calamatta il documentario “14 Maggio 1943-La Memoria Ritrovata” realizzato da Roberta Galletta nel 2018 attraverso il recupero del racconto del primo bombardamento su Civitavecchia di quattro testimoni, all’epoca bambini: Marisa Paoloni, Nadia Branchi, Rossana Giudici e Renato Biferali.

Gli eventi contribuiscono al cartellone di manifestazioni di “Forte! Festival” organizzati in collaborazione con il Il Centro del Buongusto e a “Bentornata Primavera”. su iniziativa del Comune di Civitavecchia.

La partecipazione è libera e gratuita. Si consiglia di portare una seggiolina nelle due serate di piazza.