Alla scoperta delle faggete “depresse”

672

SANTA MARINELLA – La Lipu, sezione Civitavecchia-Monti della Tolfa, invita i cittadini a scoprire la faggeta della Riserva naturale di Macchiatonda. L’appuntamento è per sabato 31 gennaio, alle ore 15:30, presso il centro visite della riserva naturale sito nel Castello di S. Severa. “In Italia – spiegano gli organizzatori – la faggeta è un ambiente tipicamente montano e la sua presenza a quote collinari è del tutto eccezionale, tanto da meritare la tutela a livello europeo. I faggi sono grandi alberi, dal fusto slanciato e colonnare, che conferiscono al bosco un aspetto definito “a cattedrale” in quanto le chiome, toccandosi, impediscono la penetrazione della luce, creando così un’atmosfera quasi surreale. Nel Nord del Lazio, la natura dei suoli di origine vulcanica permette ai faggi di crescere rigogliosi sino a raggiungere dimensioni imponenti! Vieni a conoscere un bosco all’apparenza magico: l’ecologia, la flora e la fauna delle faggete ‘depresse’, ovvero collocate al di sotto della quota normale della distribuzione delle faggete appenniniche (1200-1800 metri s.l.m.)”.