“Viabilità nel caos: la città ostaggio dei mezzi pesanti”

317

CIVITAVECCHIA – Viabilità nel caos a Civitavecchia. Il grido d’allarme arriva dal circolo territoriale “Giorgio Almirante” di Fratelli d’Italia, che parla di autentico “scempio” in tema di rispetto delle regole e di una nuova Caporetto per l’Amministrazione comunale.

Il nostro circolo è già intervenuto più volte per stigmatizzare l’assurda situazione – affermano a nome del circolo Luminita Craciun e Mirko Giannino – che vede il centro città come completamente ostaggio del traffico di mezzi pesanti, soprattutto bus da turismo, che da ogni città d’Italia giungono a decine a Civitavecchia per caricare e scaricare migliaia di croceristi che dal terminal di Largo della Pace o direttamente dal porto raggiungono la stazione ferroviaria e viceversa. In queste settimane la situazione è addirittura peggiorata!!! La maggior parte dei bus da turismo transita da Corso Marconi e Viale Garibaldi, per fermarsi davanti alle giostre o direttamente di fronte alla stazione; altri preferiscono caricare e scaricare in prossimità del parcheggio del Bricchetto, incastrandosi direttamente sotto le finestre di Palazzo del Pincio, da dove inerti e rassegnati il sindaco e gli assessori osservano il desolante spettacolo: proprio loro che da sempre si sono presentati come i nemici giurati del traffico veicolare e dello smog!”.

“Hanno tentato con le Ztl – proseguono – tutte miseramente bocciate dal Tar…hanno tentato con ordinanze comunali, rimaste tutte lettera morta perché del tutto prive di rispetto, con i pochi vigili urbani in servizio che si sono dimostrati fino ad oggi impotenti ed inefficaci, soverchiati da decine di autobus che si comportano da veri padroni della Città caricando e scaricando i passeggeri dove risulta loro più comodo, in barba alle ordinanze, al codice della strada e spesso anche al buon senso. E fortunatamente fino ad oggi ancora nessuno si è fatto male!!! Ad aggravare ulteriormente la situazione decine di furgoni e camion che ogni giorno occupano parte della carreggiata in Largo Plelbiscio, Via Matteotti e Viale Garibaldi, arterie essenziali, per caricare e scaricare comodamente le merci davanti ai negozi, anche in questo caso in barba ad ogni regola…è desolante osservare quotidianamente gli ecologici bus a metano del Tpl, vanto dell’Amministraizone comunale, tristemente incolonnati in fila a decine di inquinanti autobus e camion a gasolio, insieme e decine di auto di disperati e, ormai, quasi rassegnati cittadini”.

Per Fratelli d’Italia è inutile suggerire soluzioni a chi, in quattro anni, “ha dimostrato di subire inerme la situazione, mostrandosi completamente incapace di affrontare e gestire con serietà il problema”. “Non basta installare cartelli stradali (come quello su via Braccianese Claudia che indica il divieto di transito nel centro città per i mezzi pesanti) ed approvare ingegnose ordinanze se poi non si è capaci di far rispettare le regole!!!! La Città ed i Civitavecchiesi non meritano questo scempio e non devono e non possono continuare a subire simili disagi: fortunatamente mancano ormai meno di dieci mesi all’alba…con la nuova Amministrazione Comunale che si insedierà a Palazzo del Pincio il prossimo anno a Civitavecchia, ne siamo certi, potrà voltare pagina e ricominciare ad essere una città quantomeno normale e, già solo per questo, molto migliore di quanto sia oggi”.