Vandalismo e movida violenta: pugno duro del Pincio

0
280

CIVITAVECCHIA – Limitazioni alla somministrazione di alcolici e divieto di vendita di bevande in vetro sono le misure contenute nell’ordinanza 23 del 17 gennaio 2020, firmata dal Sindaco Ernesto Tedesco. Il provvedimento prende le mosse dagli eventi di cronaca che hanno macchiato la cosiddetta “movida” negli ultimi mesi, a seguito dei quali peraltro il primo dirigente della Polizia di Stato, Paolo Guiso, ha invitato il comune a “valutare opportune misure di regolamentazione”.

Anche a valle di un sopralluogo congiunto effettuato dal Sindaco stesso e dagli agenti di Polizia locale nelle aree interessate dalla presenza di locali aperti di notte, è stato deciso quindi di ordinare alle attività del centro cittadino:
– Il divieto di vendere o cedere a terzi, a qualsiasi titolo, bevande, anche alcoliche, in contenitori, bottiglie e bicchieri, per asporto e in vetro, dalle ore 21 alle ore 7 all’esterno dei locali (dehors compresi). Ai locali è consentita la somministrazione in vetro esclusivamente al proprio interno, mentre all’esterno sarà possibile vendere per asporto le bevande, previa spillatura alla spina o mescita in bicchieri di carta e plastica. I gestori dovranno comunque posizionare idonei contenitori per il deposito dei rifiuti in corrispondenza dell’area dio ingresso ai locali e degli eventuali dehors.
– La cessazione della somministrazione di bevande alcoliche sia in vetro che in plastica o carta dalle ore 1.30, indipendentemente dall’orario di chiusura, provvedendo alla pulizia degli spazi esterni di loro pertinenza.
– Il divieto per chiunque di depositare anche temporaneamente, abbandonare o disperdere contenitori, bottiglie e bicchieri in vetro e rifiuti in generale per l’intero arco della giornata, con obbligo di utilizzare le campane per gettare qualsiasi oggetto in vetro.
– Il divieto di portare al seguito contenitori, bottiglie di vetro ovunque acquistati o detenuti (anche se portati da casa) dalle ore 21 alle ore 7 in tutte le zone del centro cittadino.

Sono previste multe fino a 500 euro. L’ordinanza resterà in vigore fino al 31 dicembre 2020.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY