Usi civici, Pantanelli: “L’Agraria chiede altri soldi ai privati”

658

CIVITAVECCHIA – Dll’ex Assessore all’Urbanistica, Massimo Pantanelli, riceviamo e pubblichiamo”.

“Susciterebbe scandalo se io mi mettessi per strada a vendere il Colosseo ma non sembra
attirare l’attenzione di nessuno un’Università Agraria che liquida i diritti collettivi su terreni
privati in base ad una perizia che ad oggi vale come il due di picche.
Attenzione, quindi, perché nuovi gravami, nuovi costi, sono toccati in sorte ai cittadini che hanno le proprietà affacciate sulla via Attilio Bandiera, via Olimpia, via Maratona, via Aurelia, (dal semaforo sino alla rotatoria di San Gordiano, lato monte, sotto la ferrovia) e Sunbay.
Attenzione cittadini proprietari in via Antica di San Liborio, attenzione cittadini proprietari delle altre aree così come definite dal perito dell’Agraria.
L’Università Agraria e gli uffici comunali vi stanno obbligando a “liquidare” (pagando) i diritti civici che prima non c’erano ed ora sono apparsi.
Strane cose accadano a Civitavecchia. Tanti cittadini subiscono la privazione del proprio diritto sulle proprietà ricadenti all’interno della Bandite delle Mortelle (Beni collettivi) nel frastuono della politica, mentre altri proprietari si vedono calare dall’alto i diritti collettivi sui terreni privati (ndr. XIII Quartucci, parte) nel silenzio di tutti i soggetti politici.
Questa novità ha registrato l’incondizionato favore degli uffici comunali, uffici che hanno considerato buona nelle proprie istruttorie la perizia Monaci, dimenticandosi della perizia Rossi (anno 2013), deliberata in Giunta Comunale, e della perizia Alebardi, deliberata in Consiglio Comunale.
Alla faccia della giustizia! Potrebbe gridare qualche nostalgico del rispetto delle regole.
Infatti venendo al punto, la perizia che oggi l’Agraria ed il Comune fanno valere come riferimento per l’individuazione delle proprietà soggette ai diritti collettivi, è “zoppa” non essendo stata ancora approvata dalla Regione Lazio ed avendo ricevuto più di mille opposizioni da parte di cittadini civitavecchiesi non ancora controdedotte.
Tutti si sono dimenticati degli atti pubblici validi e votati in Giunta ed in Consiglio comunale e così l’Agraria continua a riscuotere denaro sulla base di una perizia non ancora approvata
dalla Regione Lazio.
Speriamo che qualcuno difenda gli interessi dei privati non solo a chiacchiere”.

Arch. Massimo Pantanelli ex Assessore all’Urbanistica