Usi civici, Battilocchio incalza il Governo

0
158

CIVITAVECCHIA – Si è tenuta stamattina la seduta della Camera dedicata alle interpellanze urgenti dei parlamentari.Il Deputato del territorio, Alessandro Battilocchio ha presentato al Governo una richiesta urgente relativa alla situazione degli usi civici, materia che, alla luce della sentenza della Corte Costituzionale 113 del 2018, è di esclusiva pertinenza dello Stato.

“E’ necessario ed urgente un intervento statale per risolvere la problematica di tutti quei cittadini che, sulla base della normativa allora vigente e con titolo autorizzativo regolarmente concesso, si sono mossi in buona fede e nella correttezza. Ho presentato formalmente una proposta di legge in tal senso che parte dal mio territorio ma ha valenza nazionale e la metto a disposizione come base di lavoro”, ha dichiarato Battilocchio.

Ha risposto al parlamentare locale il sottosegretario all’Ambiente, Roberto Morassut, che ha riconosciuto l’esistenza di un grave “vuoto normativo” e di un “corto circuito” al quale è necessario porre rimedio. “Ben venga – ha proseguito Morassut – la proposta di Battilocchio e di altri parlamentari. Il Governo prende atto della fattuale distorsione, tuttavia non generalizzata, nell’esercizio delle attribuzioni in materia di usi civici, la cui desuetudine radicatasi nel tempo richiede una rivalutazione dell’intera disciplina normativa, alla luce della giurisprudenza costituzionale”.

“Questo tema che ho portato all’attenzione dell’Aula – ha concluso Battilocchio in sede di replica – richiede scelte celeri di buonsenso che diano risposte celeri a tutti quei cittadini coinvolti che meritano tutta la nostra attenzione ed il nostro impegno concreto. Oggi sono soddisfatto di aver acceso ancora di più i riflettori su questo tema ma bisogna ora passare ai fatti.Urge un’azione immediata. Io continuerò ad insistere, a nome del mio territorio”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY