Uil e Usb dichiarano lo stato di agitazione del personale comunale

159

CIVITAVECCHIA – Personale comunale in stato di agitazione. A dichiararlo i sindacati Uil Fpl e Usb dopo il mancato accordo tra OO.SS e Comune sulle risorse decentrate 2012. A nulla è valsa infatti la bocciatura della proposta formulata dalla delegazione di Palazzo del Pincio da parte dell’assemblea dei lavoratori convocati lo scorso 5 dicembre. Il Comune è rimasto infatti sulle sue posizioni, senza prendere in considerazione la controproposta avanzata da Uil e Usb che, per tutta, risposta, hanno dichiarato come detto lo stato di agitazione del personale. Allertato il Prefetto per esperire nei tempi e nei modi di legge il relativo tentativo di conciliazione, le OO.SS preannunciano che, in caso di mancata convocazione, saranno costrette a proclamare “una giornata di sciopero di tutto il personale dipendente del Comune di Civitavecchia”.