UGL: “Forte preoccupazione per la crisi del Porto: urge un Tavolo di lavoro””

605

CIVITAVECCHIA – UGL è fortemente preoccupata per la crisi che sta investendo il Porto di Civitavecchia. Le criticità dei punti forza dello scalo cittadino come i, container, collegamenti stradali, rinfuse, agroalimentare, crociere e auto, sono diventati un vero tallone di Achille. Tanto da far registrare ogni giorno la caduta libera di imprese storiche locali.
Mai e poi mai avremmo immaginato una deriva del genere. La ricaduta sul tessuto locale è disastrosa, si perdono ogni giorno decine di posti di lavoro che si vanno ad assommare a quelli ormai diventati cronici, come quanto avvenuto per i lavoratori della Privilegge. Lavoratori che hanno deciso in blocco di aderire alla UGL di Civitavecchia.
Per quanto riguarda questa organizzazione è evidente che la situazione non può più rimanere contenuta, occorre un unire le sinergie per far fronte a quanto sta avvenendo e soprattutto vigilare affinché vecchi e nuovi accordi sulla ricaduta occupazionale vengano rispettati.
Per questo l’UGL di Civitavecchia unitamente al Segretario Nazionale dei Metalmeccanici Antonio Spera, ha inoltrato già da tempo, una richiesta di incontro urgente al Presidente di Majo per rappresentare i lavoratori della Privilegge iscritti a questo sindacato.
Non soltanto Fabiana Attig Segretaria Resp. Confederale per Civitavecchia ha richiesto l’istituzione di un tavolo di lavoro presso la commissione del partenariato nel quale si possano affrontare in maniera complessiva i
diversi casi di crisi aziendali, anche in funzione del prossimo sviluppo dell’autorità di sistema centro settentrionale. Una vertenza ormai non più procrastinabile e con l’avvio di una attività di ricognizione sui livelli occupazionali, siamo convinti di addivenire alla soluzione di annose vertenze, nonché alla gestione programmata di nuove criticità che sembrano interessare i tre scali laziali Civitavecchia Fiumicino e Gaeta, che
inevitabilmente trascineranno diversi settori dell’indotto.

Fabiana Attig – Responsabile Civitavecchia sede Zonale UTL di Roma