Tvn, la Fiom: “Anno nuovo, problemi vecchi”

CIVITAVECCHIA – Anno nuovo, problemi vecchi a Torre Valdaliga Nord. Questa la fotografia della situazione all’interno dell’impianto Enel da parte della Fiom Civitavecchia Roma Nord Viterbo.

“Picchi di lavoro seguiti da cali improvvisi – commentano dal sindacato di categoria della CGIL – o periodi di cassa integrazione seguiti da richiami in servizio difficili da prevedere per le stesse aziende (figuriamoci per gli operai!), ad esempio. Perchè da troppo tempo le manutenzioni in Centrale vengono fatte appena in tempo per impedire un problema, o a guasto avvenuto, mentre invece dovrebbero essere continue e preventive. E per alcuni impianti la situazione è anche più grave, come per il complesso sistema di filtraggio, ad esempio. Problemi vecchi anche per le ditte locali, che si ripercuotono sempre sui lavoratori. Sul piano organizzativo, perchè le date delle fermate non sono ancora state ufficializzate e senza questa certezza non possono iniziare varie attività propedeutiche ai lavori. Ma anche sul piano economico, perchè risulta che la Centrale abbia tempi lunghissimi per contabilizzare i lavori, e senza contabilizzazione niente fatture, e senza fatture niente pagamenti”.

“Enel sappia che attiveremo la responsabilità solidale prevista dalla Legge su tutta la filiera dell’appalto a fronte dei mancati stipendi per tutti i lavoratori che ci daranno mandato quando ne avranno bisogno – concludono dalla Fiom – Prima del confronto specifico con il Ministero, sarà particolarmente importante il Tavolo Istituzionale sul Lavoro del Comune: lo attendevamo per gennaio, speriamo che venga convocato a brevissimo”.