Trovati i fondi: torna “Io Faro Carnevale”

CIVITAVECCHIA – Ottime notizie per “Io Faro Carnevale”: trovato infatti l’accordo per la copertura delle spese della manifestazione. L’edizione 2023, dunque, si svolgerà. Ad annunciarlo è proprio il Coordinamento di “Io Faro Carnevale”.

Dopo i primi contatti avvenuti a dicembre dello scorso anno, sin dai primi giorni del 2023 – si legge in una nota stampa – il Coordinamento ha intrapreso numerosi e proficui contatti con l’Amministrazione Comunale e la Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia per verificare la possibilità di ottenere dei contributi a copertura delle solite cospicue spese per la realizzazione dell’evento. Grazie alla disponibilità del Sindaco Tedesco, dell’Assessore Galizia, del Presidente della Fondazione Sarracco e di tutti i relativi uffici competenti, che hanno dimostrato in primis di avere a cuore la realizzazione di questa iniziativa, tradizione e lustro della nostra città, si è finalmente riusciti ad ottenere la garanzia della copertura economica dell’evento. Contestualmente, grazie alla disponibilità della Compagnia Portuale e del suo Presidente Scilipoti, è stata ottenuta anche quest’anno la possibilità di utilizzare un loro capannone per la costruzione e il ricovero dei carri che sfileranno. La macchina organizzativa quindi si è mossa e sono state già contattate le scuole e le associazioni, alcune delle quali hanno già confermato la loro adesione”.

“Possiamo pertanto comunicare a tutta la cittadinanza – prosegue la nota – che la sfilata di Carnevale si farà e che sarà una fantastica edizione, dopo due anni di stop per le restrizioni dovute al Covid. Si ringrazia nuovamente tutti coloro che ci hanno aiutato e ci aiuteranno a rinnovare questa tradizione, magari anche con l’acquisto dei biglietti della sottoscrizione a premi abbinata all’evento. Invitiamo chiunque voglia partecipare personalmente alla sfilata a contattarci e diamo appuntamento alla cittadinanza per il pomeriggio del 19 febbraio (26 febbraio in caso di avverse condizioni meteorologiche)”.