Tidei: “Domani mi dimetto dalla Camera ma Adinolfi deve rinunciare”

pietro tideiCIVITAVECCHIA – “Dalla Camera mi dimetto domani, ma Adinolfi deve rinunciare a subentrarmi”. Così il sindaco di Civitavecchia Pietro Tidei che ora sfida il blogger: “Adinolfi si è dimesso dal Pd ed ha strappato la tessera tempo fa. Gli ricordo che non è mai stato eletto da nessuno, bensì nominato proprio dal Pd che ora vorrebbe utilizzare come il suo taxi privato per Montecitorio. Forse per essere il primo grillino in parlamento. E questi sarebbero la sua correttezza politica, il suo senso delle legge ed il rispetto delle istituzioni? A me sembra più una sorta di voltagabbana propenso al cambio i casacca. Il seggio è del Pd e non il suo. Quindi se Adinolfi rinuncia, (a favore di Amedeo Piva PD ndr), le mie dimissioni arriveranno immediatamente”.