Teatro Traiano, il PD interroga il Sindaco Tedesco

111

CIVITAVECCHIA – Interrogazione consiliare del Partito Democratico sul possibile annullamento della stagione teatrale al “Traiano” a causa dell’emergenza Covid. In una nota stampa il Gruppo consiliare PD rileva come “la contraddittorietà delle informazioni sempre provenienti dalla stessa fonte – l’Assessorato alla Cultura – crea non poche perplessità ed accresce le preoccupazioni, testimoniate peraltro dalle numerose prese di posizioni che si succedono in queste ore”. “Che ci siano problemi legati alla difficile situazione che stiamo vivendo – affermano Marco Piendibene, Marco Di Gennaro e Marina De Angelis – era ampiamente prevedibile, ma pensavamo che in questo periodo si stesse lavorando alacremente per trovare le soluzioni più idonee ad assicurare lo svolgimento della stagione, in modi e forme certamente adeguate e corrispondenti ai nuovi scenari. Apprendere che l’incontro con l’ATCL si svolgerà martedì prossimo e non avere alcuna notizia né dello stato del programma, né dell’adeguamento della organizzazione alle nuove condizioni dà la sensazione che nulla sino ad oggi sia stato fatto, sensazione che trova conferma nel fatto che in nessun livello istituzionale, né nella Commissione Cultura né in Conferenza dei Capogruppo, sia stato minimamente fatto cenno al problema”.

Per questi motivi il Gruppo Consiliare del PD interroga il Sindaco Tedesco per sapere: “cosa concretamente è stato fatto per assicurare lo svolgimento della stagione teatrale; se non si ritenga doveroso convocare con urgenza la Commissione Cultura con i Capigruppo Consiliari per affrontare l’intera questione; se l’Amministrazione Comunale intende confermare la centralità del teatro e conseguentemente quali risorse ha impegnato per garantire mezzi e personale al fine di assicurarne l’attività al livello che il nostro teatro ha sempre conosciuto; se l’Amministrazione Comunale ha poi in mente eventuali altri percorsi, diversi dall’offerta teatrale, finalizzati a favorire ed accrescere lo sviluppo culturale della nostra città lo dica e si confronti”.