Tarantino chiede sostegno per i ragazzi con autismo e le loro famiglie

0
637

CIVITAVECCHIA – Le associazioni di genitori di ragazzi con autismo hanno lanciato un appello per la tutela della salute dei loro congiunti in questa pandemia. A farsene portavoce il consigliere di minoranza Carlo Tarantino e la sua lista Articolo 14, che rilevano come molti dei pazienti abbiano la tendenza a manifestare auto ed etero aggressività e comportamenti anomali negli ambienti confinati; inoltre l’obbligo di permanenza in ambito familiare, tra le mura di un appartamento, previsto per la popolazione negli ultimi DPCM, “crea in questi casi delle problematiche impossibili da gestire all’interno e nella solitudine del nucleo familiare”. “La clausura forzata – spiega Tarantino – la distruzione delle routine consolidate possano sfociare in frustrazioni incontrollabili e incontenibili e trasformare la casa in un campo di battaglia. È crudele e rischioso tenerli confinati in spazi ristretti, devono poter uscire dall’ambiente domestico, sia pure con tutte le precauzioni di sicurezza e sanitarie indicate del DPCM ultimo, nel rispetto delle regole e muniti di autocertificazione e copia Legge 104 con specificato art.3 comma 3″.

Questa istanza è già stata accolta dal primo cittadino di Treviso Mario Conte che, dopo essersi confrontato con il Prefetto Maria Rosaria Laganà, ha allentato la misura restrittiva sulle passeggiate e sulla mobilità per i soggetti autistici e loro accompagnatori (genitori o operatori del settore) e ha inviato ai sindaci della zona questo messaggio di sensibilizzazione: “Vi chiediamo tolleranza per i ragazzi con autismo che, per esigenza, escono con i genitori nei nostri territori. Avvisate di portare la documentazione comprovante la patologia con loro in modo da giustificarne l’uscita. Ovviamente devono comunque rispettare le condizioni normali dei Dpi. Abbiamo già concordato questa linea con il Prefetto”.

“Come rappresentante della Lista art.14 che lo scorso anno ha partecipato alle Amministrative locali con la presenza al suo interno di ragazzi con autismo severo (nata con l’obiettivo di promuovere l’applicazione dell’art 14 della legge 328 per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali) – prosegue Tarantino – ho presentato una richiesta di ordinanza che permetta, a livello locale, la deroga alle restrizioni sulla mobilità per i soggetti ‘affetti da grave disabilità intellettiva, disturbi dello spettro autistico e problematiche psichiatriche e comportamentali ad elevata necessità di supporto inquadrati nell’art.3, comma 3, Legge 104/92’. Tale richiesta è stata approvata e sottoscritta nella odierna Conferenza dei Capigruppo da tutti i rappresentanti dei Gruppi consiglieri presenti. Il Sindaco, che ha mostrato grande attenzione e sensibilità sulla problematica, ha immediatamente attuato le procedure per l’emissione dell’ordinanza. Ringrazio, a nome di tutte le famiglie coinvolte, tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione di questo provvedimento che vede Civitavecchia introdurre una disposizione che può rappresentare un modello da ripetere a livello nazionale”.

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY