“Strada delle Molacce e via Alfieri, ancora senza segnaletica di dare precedenza”

CIVITAVECCHIA – Dal Gruppo civico indipendente Sicurezza e Decoro urbano, riceviamo e pubblichiamo:

“Duole constatare che trascorso oltre un mese e mezzo dalla nostra prima segnalazione, tutto è rimasto esattamente come prima, compreso lo stato di pericolo, nei cui confronti, gli organi competenti, sembrano rimanere indifferenti.
Eppure, le vicende di questi giorni, che hanno visto la strage di ben 14 persone, suonando come un campanello di allarme, dimostrano che superficialità, indifferenza e negligenza, possono essere la causa di tante vittime, per le quali poi si andranno a cercare le responsabilità ed i colpevoli, ma che tuttavia nessuno riporterà alla loro vita di ogni giorno.
Ma, veniamo ai fatti, stiamo parlando della assoluta mancanza di segnaletica orizzontale e verticale di dare precedenza, alle intersezioni stradali della Strada delle Molacce e di via Alfieri, con la trafficatissima arteria viaria Terme di Traiano.
In proposito, a seguito di alcune lamentele pervenute a questo Gruppo, dopo quelle relative allo stesso problema, su via Don Milani, messo in sicurezza alcuni giorni dopo la nostra segnalazione, in data 14.04.2021, ancora una volta, nello spirito di collaborazione tra cittadino ed istituzioni, ci si attivava tornando ad informare dettagliatamente la polizia locale, nonché l’ufficio tecnico comunale, in merito alla totale mancanza di segnaletica di dare la precedenza sulle predette strade, al fine di adottare i provvedimenti necessari a salvaguardia della sicurezza stradale, evidenziando al contempo lo stato di pericolosità per la circolazione veicolare e l’incolumità delle persone, nei luoghi indicati.
Dopo ben 15 giorni, in data 29.04.21, il Comando di polizia locale, girava la nostra segnalazione a Civitavecchia Servizi Pubblici srl, significando che la segnaletica di che trattasi è prevista dal provvedimento ordinatorio n. 13 comparto 9 del 12 gennaio 1994.
Bene, nel momento in cui stiamo scrivendo, esattamente un mese dopo, nulla risulta essere stato adottato in proposito, permanendo di fatto lo stato di pericolo per la circolazione stradale e la sicurezza delle persone, nonostante ulteriori, successivi contatti, avuti per le vie brevi, con alcuni responsabili della società in questione.
Con l’occasione, appare utile evidenziare, che nulla è stato fatto anche in merito alla messa in sicurezza ed alle nostre reiterate richieste di apposizione di segnaletica di dare precedenza, sul tratto della via Bernini che attraversa la copertura della trincea ferroviaria e dove, probabilmente proprio per questo, si sono verificati nel tempo, numerosissimi incidenti stradali.
Insomma, poche ore di lavoro, uniti ad altrettanti pochissimi materiali, potrebbero risultare utili a salvare l’incolumità di tante persone”.

Remo Fontana – Gruppo civico indipendente Sicurezza e Decoro urbano