Scuola Calamatta, il Gruppo M5S: “C’è poco da festeggiare, i lavori partiranno con un anno di ritardo”

9

CIVITAVECCHIA – “Abbiamo letto i toni trionfalistici con i quali la Giunta delle revoche festeggia per l’affidamento dei lavori di ristrutturazione della scuola media Calamatta. Va bene che Civitavecchia non ha memoria ma secondo noi c’è molto poco da festeggiare: ricordiamo infatti alla città che questi lavori, dovuti dopo l’incendio vandalico che distrusse la scuola, erano l’ultima tranche di un difficile percorso già da noi avviato ed erano già previsti nel bilancio previsionale del 2019, l’ultimo approvato dall’amministrazione M5S”.

Lo dichiara in una nota il Gruppo consiliare pentastellato, che aggiunge: “Ricordiamo inoltre ai più distratti che se i lavori non sono partiti un anno fa fu solamente perchè l’attuale amministrazione si dimenticò di chiedere il mutuo necessario entro i tempi tecnici previsti. Dopo un anno di nulla, nonostante quasi tutto il lavoro fosse già programmato e pianificato, la Giunta delle revoche riesce nell’impresa di far partire un’opera che ad oggi doveva essere già conclusa. Siamo soddisfatti che almeno su questi lavori non sia arrivata l’ennesima revoca. Se poi ci fosse anche un assessore all’istruzione con il quale potersi confrontare (in meno di 2 anni l’istruzione ha già visto avvincendarsi 2 assessori diversi e al momento tale figura in Giunta non è prevista) saremmo lieti di illustrare gli altri problemi del settore, a partire dalle gravissime carenze circa la mensa scolastica”.