Scivolo alla Frasca, si cerca la soluzione

CIVITAVECCHIA – Amministrazione comunale all’opera per cercare una soluzione alla carenza di accessi al mare per piccoli diportisti, seguita al sequestro dell’area con lo scivolo abusivo in località La Frasca. Il sindaco Ernesto Tedesco ha partecipato ad una riunione presso la Capitaneria di Porto per esaminare operativamente possibili risposte alle esigenze sollevate: all’incontro, che è stato organizzato dall’Assessore Manuel Magliani, hanno partecipato il comandante della Capitaneria di Porto di Civitavecchia Vincenzo Leone e il consigliere comunale Patrizio Scilipoti.

Nell’occasione il Comune ha rappresentato la volontà di esaminare una serie di progettualità a breve e lungo termine che possano garantire il mantenimento e, laddove possibile, lo sviluppo della piccola attività diportistica, nel pieno rispetto delle norme vigenti. Ipotesi da sottoporre ad un tavolo di lavoro allargato anche all’Autorità di Sistema Portuale, che è competente per materia.

Commenta il Sindaco: “Ringrazio il comandante Leone che si conferma persona squisita e disponibile per aver accettato il nostro invito. Lo faccio anche a nome dei tanti cittadini civitavecchiesi che hanno bisogno di uno scalo a mare per proseguire quell’attività così profondamente legata alla storia di Civitavecchia, che è la fruizione del mare con le proprie piccole imbarcazioni. Vogliamo garantire il mantenimento di questa tradizione all’interno delle norme vigenti e siamo certi che con le autorità marittime si potrà trovare una ‘rotta”’per arrivare al comune obiettivo”.

Aggiunge l’Assessore Magliani: “è nostra intenzione costruire un percorso serio, nel rispetto delle regole, per andare a risolvere un problema vecchio di decenni. Già nei prossimi giorni comunque è previsto un ulteriore passaggio anche presso l’ufficio Demanio marittimo del Comune, alla presenza del consigliere Scilipoti”.