Rifiuti, Lega: “Civitavecchia non pagherà i fallimenti di Zingaretti”

CIVITAVECCHIA – Forte presa di posizione della Lega di Civitavecchia contro l’ordinanza firmata ieri dal Presidente della regione Lazio Nicola Zingaretti che autorizza il conferimento dei rifiuti di Roma in vari siti del Lazio, tra cui Civitavecchia. 

“Siamo semplicemente sbalorditi di come un Presidente della Regione che in 7 anni di amministrazione non è riuscito ad elaborare un nuovo piano dei rifiuti possa pensare di trasformare alcune città delle sue provincie nelle discariche di Roma – affermano dalla Lega – L’ordinanza emanata ieri, che non aveva come destinatari per conoscenza nemmeno i Sindaci dei comuni interessati, di fatto ci impone un conferimento nella discarica di Fosso Crepacuore di un quantitativo non ben identificato dell’immondizia di Roma. Non lo possiamo accettare, così come non possiamo tollerare oltre che i tre consiglieri regionali Civitavecchiesi, di cui due assolutamente vicini e centrali nella maggioranza PD targata Zingaretti, non abbiano fatto nulla non solo per impedirlo ma che nemmeno si siano premurati di avvertire una Città che non può permettersi altre sollecitazioni in negativo sul fronte ambientale. Non permetteremo che questa soluzione imposta dall’alto si traduca in un carico per i cittadini, che sia sotto forma di super imposte o imposte straordinarie, pur causate esclusivamente dal malgoverno di altri”.

“Siamo pronti – concludono – con in testa in nostro Sindaco Tedesco e con un’unione di intenti con gli altri comuni interessati, a farci sentire e a sollecitare una soluzione immediata a tutti i livelli da parte dei nostri rappresentanti al Governo, in Parlamento e in Regione Lazio. Ce lo chiede il nostro territorio, che ci ha scelti per governare bene la Città e non accetteremo soprusi di nessun tipo”.