Rifiuti. Aumento retroattivo delle tariffe, il Comune annuncia ricorso

227

CIVITAVECCHIA – Scatena l’inevitabile reazione politica la determina regionale del 5 settembre 2018 con cui la Regione Lazio ha disposto l’aumento retroattivo (dal 2009) delle tariffe di conferimento dei rifiuti presso l’impianto Tmb di Ecologia Viterbo sito in Casale Bussi. Il Sindaco Antonio Cozzolino, infatti, annuncia ricorso al Tar insieme ad altri Comuni.

Convengo con il Sindaco di Montalto Sergio Caci – afferma il Sindaco Cozzolino – si tratta dell’ennesimo atto della Regione Lazio che va a danno dei Comuni, ossia gli enti locali che maggiormente devono dare risposta alla cittadinanza. E’ un qualcosa che non possiamo permetterci e ricorreremo insieme agli altri Comuni avverso questa determina che addirittura sarebbe retroattiva a partire dal 2009. Questo implicherebbe oggi un aumento della TARI per i cittadini, per operazioni che non sono state perseguite 10 anni fa. Non posso condividere questo modo di operare: se la Regione ritiene oggi di avere sbagliato la quantificazione della tariffa nel 2009, sarebbe giusto che fosse la Regione stessa a sopportare il peso economico del suo errore o della sua lentezza”.