“Questo è il futuro che immaginiamo per la nostra città e tutto il territorio”

71

CIVITAVECCHIA – Dal Comitato SOLE e dall’associazione politica Città Futura riceviamo e pubblichiamo:

“Venerdì 29 si è svolto l’incontro in video conferenza con il Sindaco Tedesco. Motivo dell’incontro, progetti alternativi di produzione di idrogeno verde da fonti rinnovabili, rispetto alla paventata e malaugurata ipotesi di costruzione da parte di Enel e Tirreno Power di nuove centrali a turbogas. Erano presenti i nostri tecnici Mario Agostinelli, Alex Sorokin, Angelo Moreno, che hanno ribadito quanto oramai le fonti rinnovabili e l’idrogeno verde siano attuali e pronte ad essere utilizzate in progetti di produzione energetica vera e propria. Gli esempi che sono stati portati dai tecnici o sono già in essere o tutti praticabili.
Si è parlato di un impianto eolico offshore di circa 500 MW che occuperebbe 1500 persone. Questo tipo di impianti sono già operativi nei mari del Nord Europa.
Si è parlato del progetto ZePHyRO che l’Autorità Portuale ha portato all’attenzione di una commissione europea per essere esaminato e finanziato con 25 milioni di euro. Questo progetto pilota è la dimostrazione pratica del più ampio progetto di ambientalizzazione di tutto il Porto di Civitavecchia, Porto Bene Comune.
Noi pensiamo che tutto questo si possa integrare con gli altri progetti in essere, la logistica integrata, la bonifica del sito di Torre Nord dove si dovrebbe produrre idrogeno verde da fonti rinnovabili.
Questo è il futuro che immaginiamo per la nostra città e tutto il territorio, anziché nuove centrali a gas, pena anni di servitù energetica e disoccupazione.
Abbiamo apprezzato la disponibilità del Sindaco a mettersi a disposizione dei tecnici e dei progetti, al punto di produrre immediatamente una lettera al Ministero dei Trasporti e per conoscenza alla Regione Lazio, firmata anche dall’Autorità Portuale, dalla Capitaneria di Porto, per le iniziative che intende prendere per quanto riguarda l’impianto eolico offshore. Inoltre ha messo a disposizione gli uffici tecnici del Comune per individuare terreni disponibili per installare eventuali mini impianti fotovoltaici.
Questa è la via, che vede tutto il territorio unito sull’obiettivo della riqualificazione e della rinascita”.

Città Futura
Comitato SOLE