Processo falsi tamponi, riconosciuta al Comune la costituzione di parte civile

CIVITAVECCHIA – Il Comune di Civitavecchia si è costituito parte civile nel processo per la vicenda dei “tamponi falsi”, che ha visto oggi la sentenza di condanna per i due imputati. Nell’occasione vi è stato il riconoscimento del danno sia per Asl Roma 4 che per il Comune stesso, con spese legali liquidate in favore dei due enti.

Il commento del Sindaco Ernesto Tedesco: “Avevamo detto nell’imminenza della notizia di questa inchiesta, che ha raggiunto le cronache nazionali, che avremmo difeso l’immagine della città. Abbiamo dato seguito a quell’impegno, senza alcun intento giustizialista e tenendo a mente la gravità degli episodi contestati, e nella convinzione che la giustizia dovesse fare il suo corso. Ringrazio in tal senso la magistratura, che ha portato ad un veloce esito del processo con un lavoro rapido e circostanziato”.