Precari del Tribunale, Tidei appoggia la stabilizzazione proposta dalla Cgil

634

tribunaleCIVITAVECCHIA – “L’Amministrazione riceve con stupore le vacue obiezioni su quanto fin qui operato a favore dei tirocinanti del Tribunale del consigliere Daniele Perrello e del signor Alessio Gatti entrambi pronti a prendere a pretesto la situazione dei precari per guadagnarsi solo qualche ritaglio di giornale”. Così una nota stampa di Palazzo del Pincio replica ai due esponenti di minoranza dopo le critiche ricevute nei giorni scorsi, invitando “la strana coppia” a girare le loro obiezioni e perplessità all’assessore regionale al lavoro Zezza e all’amministrazione Polverini “che ha fin qui impedito ogni intervento, rifiutandosi di rinnovare il tirocinio”.
“Il Comune – prosegue la nota – ha, da par suo, è pronto ad intervenire con 90 mila euro per integrare le somme percepite e giungere ad un decoroso stipendio, così come già fatto dalla Provincia. In più l’Amministrazione è impegnata al suo massimo livello attraverso il sindaco Tidei, che come noto ha fatto parte pera anni della Commissione Giustizia alla Camera, a favorire politicamente presso il Ministro Severino la domanda di stabilizzazione presentata dalla Cgil. Sono infatti proprio questi precari a sostenere oggi gran parte del peso operativo del Tribunale che ha più volte apprezzato il
loro apporto. Si tratta di impiegati già in parte formati sulle tematiche processuali e che da soli non colmano certo le carenze della Giustizia, che proprio Perrello e Gatti evidentemente non conoscono, tanto da rendere ipotizzabile
l’inserimento di altri cassintegrati (compresi eventualmente quelli di Hcs”.
“Perrello e Gatti dunque – conclude la nota del Comune – si dessero da fare anche loro presso quel che resta della giunta Polverini anziché prendere a pretesto questa situazione della quale dimostrano di non sapere nulla”.