Potere al popolo Civitavecchia dalla Val di Susa a Madrid

234

CIVITAVECCHIA – In questi giorni Potere al Popolo Civitavecchia ha partecipato a due grandi mobilitazioni per la giustizia ambientale e sociale. L’ormai consueta manifestazione NO TAV dell’8 dicembre in Val di Susa e la marcia per il clima svoltasi a Madrid in occasione del vertice ONU COP25.

“Il gruppo di ragazzi che è partito per la Val Susa ha ritenuto indispensabile condividere con i NO TAV la battaglia ai combustibili fossili, principale causa dei cambiamenti climatici nel mondo e drammatica criticità ambientale del nostro territorio. Stessa cosa hanno fatto a Madrid gli altri attivisti civitavecchiesi del nostro collettivo – affermano gli esponenti di PaP Civitavecchia – L’obiettivo di queste due trasferte parte da una sola convinzione: nessuna battaglia per il clima e contro le grandi opere inutili è patrimonio di un singolo territorio, ma va messa in rete per unire tutte le vertenze nazionali, favorendo così la condivisione delle analisi e dei metodi di lotta di tutti i movimenti. Dopo le giornate di venerdì e domenica ci siamo infatti resi conto di avere molto da imparare da tutti e tutte coloro che ogni giorno si mobilitano e si fanno largo nelle strade e nei boschi per provare a fermare le grandi lobby del fossile o gli spregiudicati ‘prenditori’ delle grandi opere”.

“Solo facendo nostra la volontà di cambiamento – concludono da Potere al Popolo – che contraddistingue ad esempio i cittadini della Val di Susa, riusciremo effettivamente a vincere contro i poteri forti che vorrebbero realizzare sul nostro territorio altre centrali, inceneritori e ulteriori fonti inquinanti. Noi ci proveremo a fare tesoro di queste esperienze e lo faremo nella nostra città, per la giustizia climatica, per la giustizia sociale, perché nessuno resti indietro”.