Piendibene: “Maggioranza nel caos”

19

CIVITAVECCHIA – Dal Capogruppo del Partito Democratico, Marco Piendibene, riceviamo e pubblichiamo:

Questa mattina, in videoconferenza, si è tenuta la commissione bilancio convocata già dalla scorsa settimana. Venerdì scorso la stessa commissione era terminata per la mancanza del numero legale su un provvedimento molto “scomodo”: la liquidazione di un debito fuori bilancio nei confronti di un avvocato che, a fronte di un onorario pattuito omnicomprensivo di 10.000 euro, otterrebbe altri 112.500 euro come percentuale derivante da un risparmio per la sua opera professionale… ma quello dei debiti fuori bilancio è un problema ricorrente per ogni maggioranza e il fatto che venerdì sia mancato il numero legale avrebbe già dovuto essere un campanello di allarme per il sindaco Tedesco.
Precedentemente, sempre venerdì scorso, si era iniziata la discussione su un altro provvedimento molto importante, relativo ad una variazione urgente di bilancio di circa 255.000 euro. A seguito di alcune mie considerazioni e richiesta di chiarimenti l’assessore Norberta Pietroni, di fresca nomina, ha chiesto la cortesia di poter rinviare l’atto a lunedì per avere il tempo di approfondire una delibera che, in effetti, aveva predisposto il precedente assessore. Richiesta accordata all’unanimità da tutti i membri di commissione.
Questa mattina, dopo l’appello on line, il presidente di commissione Frascarelli lascia la seduta per l’espletamento di una visita medica lasciando la presidenza alla sua vice, la consigliera Elisa Pepe. La consigliera Pepe in apertura dei lavori, rimette in votazione l’atto relativo al debito fuori bilancio al quale la minoranza non partecipa così come venerdì scorso. Riscontrando nuovamente la mancanza del numero legale, faccio notare a questo punto che il provvedimento in questione non è più un provvedimento in prima convocazione e che è inutile ripetere la stessa votazione dato che la minoranza non partecipa al voto e che ci sono altri punti all’ordine del giorno.
Subito dopo questo rilievo si riscontra la disponibilità della minoranza a riconsiderare l’ordine dei lavori e, visto nel frattempo il sopraggiunto collegamento dell’assessore Pietroni, si invita la maggioranza a riprendere la discussione sull’importante delibera 113 relativa alla ratifica della variazione di bilancio sospesa venerdì scorso.
Dopo molti lunghi secondi di silenzio on line prende la parola il capogruppo della Lega Cacciapuoti che insiste sullo scioglimento dei lavori della commissione, assecondato via via da tutti gli altri membri di maggioranza che abbandonano il collegamento nonostante il senso di responsabilità dimostrato dalla minoranza a continuare la discussione su quello che, oggettivamente, avrebbe dovuto essere l’unico atto all’ordine del giorno di questa mattina.
In conclusione è sembrato evidente lo stato confusionale dovuto all’assenza di un indirizzo condiviso ma anche la mancanza di volontà di discutere degli atti che interessano la comunità per la chiara necessità di individuare un capro espiatorio su cui addossare la brutta figura di stamattina. Immaginiamo anche l’identikit dell’indiziato che, per rimanere sulla terminologia “noir”, è innocente per non aver commesso il fatto…”

Marco Piendibene – Capogruppo Partito Democratico