Piano di risanamento qualità dell’aria, Menditto: “Evidente disinteresse della Regione”

329

CIVITAVECCHIA – Ho letto le giustificazioni a mezzo stampa del Presidente del Consiglio Regionale Leodori, alla mia nota inviatagli circa la mancata discussione nell’assise regionale della proposta per la modifica del Piano della qualità dell’aria votato all’unanimità dal Consiglio Comunale di Civitavecchia. Purtroppo mi trovo a ribadire che il Regolamento dei lavori del Consiglio Regionale non è stato onorato, in quanto l’assegnazione alle commissioni competenti per la relativa presa in considerazione è avvenuta tardivamente a distanza di mesi e non alla prima seduta utile e a questa non ha fatto seguito alcuna iscrizione all’ordine del giorno, quando invece il Presidente ha comunque l’obbligo di far discutere le proposte in Aula anche qualora le commissioni consiliari non rispettino i termini fissati per relazionare.
Al di là delle norme, in base alle quali il Consiglio Regionale avrebbe dovuto quanto meno discutere quanto votato dalla nostra Città, ritengo sia una incredibile mancanza di rispetto nei confronti degli abitanti di Civitavecchia che un problema così sentito come l’inquinamento derivante dalle emissioni delle navi sia stato ignorato per addirittura due anni.
Non ci sono giustificazioni: è evidente la mancanza di volontà politica da parte della maggioranza del governatore Zingaretti di discutere questo argomento, causando un danno non all’Amministrazione Comunale di Civitavecchia, ma a un’intera comunità.

Dario Menditto – Presidente del Consiglio Comunale di Civitavecchia