“Perché l’Amministrazione non ha commemorato la data del 28 Ottobre?”

14

CIVITAVECCHIA – Dai Consiglieri di opposizione Patrizio Scilipoti, Carlo Tarantino, Marco Piendibene e Daniela Lucernoni riceviamo e pubblichiamo:

Lo scorso 28 ottobre il Consiglio Comunale, in ottemperanza a quanto previsto dall’art. 6, comma 1, dello Statuto del Comune di Civitavecchia, avrebbe dovute celebrare la ricorrenza in oggetto.
Così come stabilito dalla richiamata disposizione statutaria, difatti, il 28 ottobre di ogni anno, le Istituzioni comunali sono chiamate a celebrare, in maniera solenne, “l’anniversario dell’ultimo episodio di resistenza degli Arditi del Popolo contro migliaia di fascisti in marcia su Roma”.
Tuttavia, nonostante le sollecitazioni ritualmente pervenute dalla sezione locale dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (ANPI), l’Amministrazione comunale ha inopinatamente deciso di non commemorare tale data (ovviamente, nelle forme e nei modi consentiti dall’attuale fase pandemica).
Ci vediamo costretti a rilevare come, troppo spesso, l’attuale Giunta abbia mancato di attribuire il giusto, necessario riconoscimento a date ed eventi significativi per la storia della nostra comunità e per la sua vocazione democratica e antifascista.
Ricordiamo al Sig. Sindaco e alla maggioranza tutta che questa Città affonda le proprie radici nelle sofferenze degli uomini e delle donne che furono pronti a sacrificare ogni cosa in nome della libertà e della giustizia, valori universali sacrificati sull’altare di una dittatura barbara e assassina.
Pertanto, invitiamo l’Amministrazione comunale a voler prestare maggior attenzione alla storia della Città che si onorano di rappresentare, riconoscendo altresì il fondamentale ruolo rivestito dalla Sezione ANPI di Civitavecchia, intitolata ai comandanti partigiani, nostri concittadini, Fernando Barbaranelli ed Ezio Maroncelli.
Tale Associazione, infatti, rappresenta da sempre un prezioso e inestimabile baluardo per la difesa della memoria storica del nostro territorio e della Nazione intera.
Vogliamo sperare che, d’ora in avanti, il Comune avrà cura di onorare i civitavecchiesi che ebbero l’ardire di opporsi con ogni forza alla barbarie fascista, coinvolgendo, per quanto possibile, la cittadinanza tutta e precipuamente l’ANPI quale custode dei valori e della memoria della Resistenza e di una Civitavecchia ribelle e irriducibile”.

Patrizio Scilipoti – Onda Popolare
Carlo Tarantino – Lista Tarantino sindaco
Marco Piendibene – Partito Democratico
Daniela Lucernoni – Movimento 5 stella