PD: “La maggioranza litiga per le poltrone in un momento in cui Civitavecchia avrebbe bisogno di conforto”

17

CIVITAVECCHIA – Dal Partito Democratico e dai Giovani Democratici riceviamo e pubblichiamo:

“La maggioranza che governa palazzo del Pincio litiga per le poltrone in un momento in cui Civitavecchia avrebbe bisogno di conforto e di una guida autorevole per i tanti nostri concittadini in difficoltà. È infatti proprio dalle pagine di un giornale telematico, sicuramente informato meglio di noi su quanto avviene nella stanza dei bottoni, che è in atto un terremoto in Giunta con il Sindaco che ha deciso di azzerare tutte le deleghe assessorili chiedendone la restituzione entro le 17 di oggi pomeriggio.
In realtà le lotte intestine tra i partiti e le liste che hanno dato vita alla eterogenea coalizione che ha consentito a Tedesco di insediarsi alla guida della Città sono iniziate da subito. Da quando cioè è stata varata la prima versione della Giunta municipale. Aspettative deluse, appetiti rimasti insoddisfatti, assessori revocati, un gruppo misto divenuto a tutti gli effetti un contenitore simile ad un partito di maggioranza, il balletto dei Consiglieri e le stucchevoli motivazioni per giustificare la scelta di un trasloco da un gruppo ad un altro per rinvigorire una fazione a scapito di un’altra.
Ma fondamentalmente un interrogativo si erge a monito su questa ancor giovane consiliatura: ai cittadini di Civitavecchia quanto può interessare questa farsa?
Ai cittadini che chiedono migliori servizi, ai cittadini che vorrebbero tariffe più in linea con quelle molto più ridotte in vigore nei comuni simili al nostro, ai cittadini che si aspettano processi decisionali più celeri, a coloro che hanno votato questa Amministrazione perché credevano di aver scelto la guida migliore per la Città e infine a coloro che non hanno votato per questa Amministrazione perché immaginavano cosa sarebbe successo… a tutte queste persone va dato un governo diverso da quello che Tedesco e la sua Amministrazione stanno rappresentando con questo teatrino”.

Il Partito Democratico
Gruppo Consiliare
Segreteria Giovani Democratici