Nunzi: “Il turismo è l’unico settore che in questo paese ha un futuro”

345

CIVITAVECCHIA – Da Tullio Nunzi, portavoce del movimento politico “Meno poltrone più panchine”, riceviamo e pubblichiamo:

“L’incontro tra sindacati e amministrazione è il primo passo per arrivare a soluzioni di sviluppo, per un territorio che sta vivendo una crisi gravissima.
Un territorio che vive una situazione ambientale particolare, e che nonostante milioni di persone sbarchino nel porto e nella città non è stato ancora in grado di intercettare le possibilità economiche e gli sviluppi che questo comporta.
Bisogna tenere conto che si tratta di un sistema territoriale in cui è presente un consistente patrimonio UNESCO, nonché un elevato patrimonio naturalistico, una serie di appetibili offerte turistiche che vanno dal termalismo al turismo religioso.
Un sistema che ha altresì bisogno di uno sviluppo sostenibile, nonchè compatibile e rispettoso di un territorio ormai in emergenza ambientale.
Bisogna difendere il territorio, i lavoratori e le imprese in particolare, messe in grado di competere.
Credo che tra le tante soluzioni alternative a quella energetica, si pensi alla vocazione turistica di questo territorio, al rapporto tra porto e città, e si convochino al tavolo anche le rappresentanze degli imprenditori; in particolare quelle del terziario, primarie per numero di imprese, per occupazione, e partecipazione al pil cittadino.
Il turismo è l’unico settore che in questo paese, ha un futuro, cosi come il crociersmo, in crescita nei prossimi anni.
Si dia finalmente una importanza a settori sempre reputati cenerentole economiche.

Tullio Nunzi Movimento politico “Meno poltrone più panchine”